fbpx
il messaggio pubblicitario ne parliamo su Studio Logos Agenzia
16416
post-template-default,single,single-post,postid-16416,single-format-standard,bridge-core-2.2.3,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-24.9,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-1061
 

il messaggio pubblicitario

il messaggio pubblicitario

Il messaggio pubblicitario: cosa scrivere e come scriverlo.
Definito l’obiettivo dell’azione promozionale, è fondamentale ideare e sviluppare un messaggio pubblicitario efficace. 
Quale caratteristiche deve avere un messaggio pubblicitario?

  • Attirare l’interesse dei destinatari, 
  • catturarne l’attenzione, 
  • farne crescere il desiderio 
  • e stimolarne l’acquisto. 

IL CONTENUTO DEL MESSAGGIO

Innanzitutto, decidiamo l’elemento di richiamo: razionale, emozionale o morale. 
Potremmo anche chiamarlo “tone of voice” che dovrà essere impostato in base ai nostri possibili clienti.
Un linguaggio razionale fa leva sugli interessi personali del pubblico, quello emozionale cerca di provocare emozioni tali da spingere all’acquisto. Il linguaggio morale, infine, fa appello al senso di correttezza e di giustizia del pubblico. 
Scelto il tipo di linguaggio dobbiamo trasmettere un messaggio chiaro, semplice e soprattutto vero.
La verità vince. E chi non è sincero viene immediatamente riconosciuto ed emarginato, soprattutto nel mondo social e, più in generale, da parte di chiunque voglia fare un acquisto. 

LA FORMA DEL MESSAGGIO

Il messaggio pubblicitario richiede una precisa ed efficace forma. 
Devono essere decisi il titolo, il testo, le illustrazioni e i colori. 

Per attirare l’attenzione devono essere tecniche grafiche specifiche, immagini capaci di richiamare lo sguardo, formati e caratteri distintivi. 
Per i messaggi radio è fondamentale la scelta delle parole, dei suoni e delle voci. 
Nel caso dei messaggi video, a tutti gli elementi sopraccitati si aggiunge il linguaggio del corpo: mimica, espressione del viso, gestualità, postura e abbigliamento.
Molto importante sarà il gioco di squadra. Il grafico, il copy, il fotografo (o il videomaker) dovranno lavorare in assoluta sinergia. Per questo è fondamentale che facciano parte di un’unica squadra da sempre. Mi spiego meglio: affidarsi ad un’agenzia di comunicazione che abbia al suo interno tutto uno staff affiatato porterà ad un messaggio pubblicitario completo e preciso. Affidarsi invece a realtà separate rischia di creare elementi slegati tra di loro e un risultato finale poco efficace.

Vuoi saperne di più? Contattaci!

Raffaella Chierici
raffaella@studiologos.eu